martedì 1 luglio 2014

Conserve di pomodoro fatta in casa

pomodori fatti in casa



 Buongiorno a tutti,
si sta avvicinando il periodo dell'anno in cui è bene comportarsi da formichine e mettere da parte per l'inverno i meravigliosi frutti che ci regala la terra. Preparare in casa conserve di pomodoro, marmellate e sott'olio e qualcosa che mi regala una soddisfazione senza pari. Mi riporta a estati piene di ricordi felici, di bambini coinvolti nei lavori di famiglia, di giornate che profumano di pomodori appena tagliati, di bracieri accesi tutta la notte e di racconti e risate che tirano fino all'alba. La nonna preparava le conserve per tutta la famiglia, ma tutti dovevano collaborare!!!
I papà spostavano cassette e bottiglie, le mamme pulivano sterilizzavano e riempivano le bottiglie vuote e noi piccoli a seconda del grado di fiducia accordataci e dell'età raggiunta potevamo preparare le foglie di basilico, aggiungerle ai pomodori o spingere "'e ppacchtelle int'a butteglia c' 'a cucchiarell!" (gli spicchi di pomodoro nelle bottiglie aiutandosi con un cucchiaio di legno).
Sono momenti marchiati a fuoco nella mia memoria e che custodisco gelosamente nel mio cuore.
Poi la nonna ha dovuto cambiare casa e nella nuova non c'era un cortile per i pentoloni e i bracieri e la meravigliosa tradizione di famiglia è andata un po' alla deriva.
Ma io non potevo rinunciare e da quando lei è volata in cielo ancor di più ho cercato una soluzione per continuare e portare avanti i suoi insegnamenti.
Grazie a una zia di Raffaele, ho scoperto che c'è un altro modo per sterilizzare le bottiglie e unendo la ricetta di nonna con metodi più adatti al mio appartamento ho riportato sulla mia tavola il sapore dei pranzi in famiglia.

Faccio due tipi di conserve di pomodoro, le passate e i pezzettoni.
Le foto del post riguardano solo i pezzettoni perché per fare le passate senza poter bollire le bottiglie è necessario essere veloci e precise e quindi niente intervalli per fare foto.

I pomodori che uso sono esclusivamente SAN MARZANO del Vesuvio, se non avete mai avuto occasione di assaggiarli, fatelo, sanno di Sole e vita!



OPERAZIONI PRELIMINARI
-lavare accuratamente le bottiglie
-sterilizzare le bottiglie per 1 ora in forno a 160°
-comprare SEMPRE nuove capsule per chiudere le bottiglie
-pulire i pomodori e scartare quelli rovinati

CONSERVA DI POMODORI A PEZZETTONI


Tagliare i pomodori a pezzi e riempire ben bene le bottiglie, aggiungere un po' di basilico, chiudere la bottiglia. Mettere le bottiglie in un pentolone coperte d'acqua e far bollire per 40 minuti. Lasciar raffreddare nell'acqua, poi riporre in posto fresco e al riparo dalla luce.

CONSERVA DI POMODORI PASSATI
 - PASSATA RUSTICA-
Questa versione è un attimo più complessa, ma solo perchè io non ho abbastanza posto per far bollire pentoloni giganti con le bottiglie dentro.
Con l'aiuto di un buon frullatore ridurre in purea i pomodori (frullando tutto avrete una passata più densa se la volete classica dovrete procurarvi un passatutto elettrico) e versarli man mano in una pentola capiente. Aggiungere il sale e far cuocere 40 minuti dal momento dell'ebollizione. Girare il sugo sempre con lo stesso cucchiaio di legno che lascerete appoggiato sulla pentola in modo che resti caldo.
E ora la parte difficile.
Chiudete la porta e le finestre.
Preparate uno scatolone con dentro una coperta e altre coperte per intervallare i vari strati che farete.
Prelevare le bottiglie dal forno ancora calde, versare il sugo bollente chiudere la bottiglia e mettere subito nello scatolone. Quando il fondo sarà pieno mettete un'altra coperta e continuate fino a che lo scatolo sarà pieno o avrete finito la passata. Chiudete lo scatolo e coprite con un'altra coperta. Per circa 48 ore è meglio non spostare lo scatolo, trascorse le quali potrete spostarlo ma non aprirlo. Lasciate le bottiglie nello scatolone al coperto per almeno 15 giorni.

So che sembra un po' complicato, ma è più difficile scriverlo che farlo. 
Io lo faccio da 3 anni e non ho mai perso o rotto una bottiglia. Basta stare molto attenti alla pulizia e alla temperatura.

NOTA BENE=per chi ha paura del botulino condivido un estratto dal sito dell'Istituto Superiore di Sanità 
"Dove si può trovare il botulino? 
Il botulino è un microrganismo anaerobio, vale a dire che si sviluppa in assenza di aria, che si può ritrovare nel suolo, nei sedimenti e nella polvere, sotto forma di spora. Gli alimenti possono venire a contatto con le spore, ma diventano pericolosi soltanto se permettono il passaggio della spora a cellula vegetativa, consentendo lo sviluppo del microrganismo. È infatti in questa fase che avviene la produzione delle tossine responsabili della malattia. Gli alimenti che non permettono lo sviluppo del botulino e sono quindi sicuri sono tutte le conserve naturalmente acide o acidificabili (per esempio la passata di pomodoro e i sott’aceto), le conserve preparate con alte concentrazioni di zucchero (marmellate e confetture) o sale (conserve alimentari in salamoia)."
E ora basta fare le cicale mettetevi al lavoro
Sara
Pin It

17 commenti:

Il profumo delle cose fatte in casa, non ha prezzo!!!
Deve essere buonissima....

io lascio questa incombenza alla mia mammina (che le fa bollire) e mi dedico a fare il controllo qualità sul prodotto finito!
Sono abbastanza cicala, che ne dici?
Però coltivo la materia prima!

Sara cara è un vero privilegio farsi i pomodori in casa e da vera formichina tra un pò inizierò con conserve ed altro per l'inverno che poi sistematicamente dimentico in cantina, sono un vero disastro ;)

@Flora= si è davvero buona! grazie della visita!
@Sabrina= buongiorno mia cara, beata te che hai la mamma formichina! però devo dirti la verità a me piace farle!!! Buona estate cicalina!
@Enrica=noooooooo non puoi dimenticarle dopo la fatica fatta devi godertele!!! fai una lista! ciao!

Un profumo che non ha paragoni....

Ciao! Arrivo qui dal blog di Alex... Quest'anno anche io dovrei fare la salsa o i pezzettoni, spero vengano bene, sono un pò in ansia perché è la prima volta... Ti seguo con molto piacere! Grazie!

Maira

@Tiziana= grazie sempre gentilissima!!
@Maira= vedrai che verrà benissimo!!!! poi fammi sapere!

I miei le bollivano. Abbiamo tutto l'armamentario, compreso il passapomodoro elettrico, ma ora non c'è lo spazio. Vedremo. ..mi hai fatto venire la voglia di riprendere le vecchie abitudini

Deve essere buonissima, non l'ho mai fatta perché mi fa una paura dannata il botulino.
Se sbaglio a sterilizzarle rischio per cui non ci provo neppure.
Ciao
Norma

Noi abbiamo fatto da poco il primo raccolto di pomodori e purtroppo non ne sono avanzati ma anche da me la conserva si fa in casa. Grazie epr le tue dritte, alex

Questo commento è stato eliminato dall'autore.

@dolcezzedimamma= sono contenta che ti sia tornata la voglia, le cose fatte in casa sono insuperabili!
@Norma= il rischio è alto per le conserve di verdure sott'olio, ma le cose acidule come il pomodoro , i sott'aceto, le cose dolci come la marmellata e le cose sotto sale non corrono rischio di svilupare la tossina!
l'importante è fare MOLTA attenzione all'igiene e alle temperature usate che devono essere molto alte!
@Alex= ti invidio, sappilo!!! vorrei tanto poter coltivare le verdure!

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

Anche noi prima preparavamo le conserve di pomodoro in casa, ma purtroppo da qualche anno non abbiamo più la possibilità di farle. Ad ogni modo ci stiamo trovando molto bene con i prodotti della Fiammante, l'abbiamo scelta sia perchè il gusto delle conserve è molto simile a quello delle nostre, e anche perchè è un'azienda che opera con competenza e responsabilità.

@Gianni= eheh ci lavori?

@Gianni= alla Fiammante. Il tuo commento sembrava una pubblicità!

Posta un commento

Grazie per essere passata dal mio blog
I vostri commenti, saluti e suggerimenti sono preziosissimi :-)

Ultimi Post con Miniature